I nostri corsi

Corso di immaginazione scontenta

di Alessandro Mazzà

  • L’azione galenica della Poesia
  • L’azione di riconoscere la Poesia come azione
  • L’azione di cercare noi stessi cercatori
  • L’azione di produrre domande con domande
  • L’azione di ri-sposta-re le domande
  • L’azione di masticare le parole
  • L’azione di trovare perché il Poeta scrive e perché non smetterà mai
  • L’azione di chiedersi “di cosa parla”
  • L’azione di scrivere sull’orlo dell’abisso
  • L’azione che ne farai tu

Alessandro Mazzà

Scrittore, cantautore, insegnante di lettere, operatore culturale; ha fatto anche il fotografo, il videoreporter, il grafico, il critico letterario e musicale.

Ha pubblicato finora nove volumi di-versi (IL CONFINE DELLA PIOGGIA, 1990; OUTTAKE, 1997; NUOVO DIARIO DELL’ASSENZA, 2004; SUL FUTURO DELL’ARCHEOLOGIA, 2008; VERSI ETERNI PER RAGIONI SCADUTE, 2010; REQUIEM, 2013; PENULTIMI VERSI, 2016; NE VARIETUR, 2018; CANTI DELL’ESTINZIONE, 2019); sei “senza andare né venirne a capo” (VOLEVO DIRTI CHE NON E’ SOLO L’AMORE, 2017; LA LINGUA MAGICA DEI TOPI, con Jordan Eyleen Mazzà, 2020; LIBRO DEL SILENZIO, 2021; NON VENDIBILE SEPARATAMENTE e INDIZIATI DI RINASCITA, 2022; DEUCALIONE DI BERGERAC, 2023), e addirittura un disco (TITOLI BELLI CHE POI CI FANNO I FILMS, 2015).

Numerosi anche i reading poetico/teatrali che ha portato negli anni in giro soprattutto per i locali.

È il fondatore e il direttore di Libereria, unica Casa Editrice no profit in Italia.

Il suo Corso di Immaginazione Scontenta, giunto alla decima edizione, ha entusiasmato e formato diversi Autori.

Design by Lidio Maresca, on WordPress platform, with Sydney theme. Released in 2022.